Il buon soldato e l’agente virtuoso: Hume e la military glory