La città come spazio alfabetico