Il sugo di tutta la storia. Sul "Dio impossibile"