Nella società contemporanea il ruolo dei consumi appare sempre più centrale: per esplorarne i significati i ricercatori si trovano ad analizzare le dinamiche di relazionamento con prodotti e brand specifici, scelti autonomamente dai consumatori e declinati in base alla loro personalità, alle loro subculture di appartenenza e, sempre di più, alle reti relazionali (sia off line che on line). Simili meccanismi sembrano enfatizzarsi nel rapporto con i SNS, e proprio dall’analisi qualitativa dei post pubblicati su Facebook dai fans di brand di successo si intende partire, per cercare di verificare se la dimensione identitaria ed espressiva del consumo sia ormai prevalente su quella più strettamente legata al prodotto e alle sue qualità. I messaggi raccolti, frutto di un lavoro di monitoraggio e selezione attraverso le pagine del più diffuso social network, verranno analizzati e classificati in base alle differenti funzioni svolte dai brand, così da riuscire a cogliere il significato attribuito dai consumatori alla fruizione di specifici prodotti/marche. La flessibilità dell’approccio adottato – di stampo prettamente qualitativo – consentirà ai ricercatori di cogliere la complessità del fenomeno indagato attraverso l’utilizzo di specifiche griglie di lettura, così da permettere una sintesi delle principali occorrenze emerse. Di fatto, l’analisi qualitativa dei testi consentirà ai ricercatori di ricostruire il significato dei differenti percorsi di fruizione messi in atto dai consumatori, approfondendo allo stesso tempo le molteplici modalità di approccio ai brand che essi hanno dimostrato di saper utilizzare.

Marcare l’identità. Consumi, brand e costruzione del sé attraverso i SNS

ROBERTI, GERALDINA
2011-01-01

Abstract

Nella società contemporanea il ruolo dei consumi appare sempre più centrale: per esplorarne i significati i ricercatori si trovano ad analizzare le dinamiche di relazionamento con prodotti e brand specifici, scelti autonomamente dai consumatori e declinati in base alla loro personalità, alle loro subculture di appartenenza e, sempre di più, alle reti relazionali (sia off line che on line). Simili meccanismi sembrano enfatizzarsi nel rapporto con i SNS, e proprio dall’analisi qualitativa dei post pubblicati su Facebook dai fans di brand di successo si intende partire, per cercare di verificare se la dimensione identitaria ed espressiva del consumo sia ormai prevalente su quella più strettamente legata al prodotto e alle sue qualità. I messaggi raccolti, frutto di un lavoro di monitoraggio e selezione attraverso le pagine del più diffuso social network, verranno analizzati e classificati in base alle differenti funzioni svolte dai brand, così da riuscire a cogliere il significato attribuito dai consumatori alla fruizione di specifici prodotti/marche. La flessibilità dell’approccio adottato – di stampo prettamente qualitativo – consentirà ai ricercatori di cogliere la complessità del fenomeno indagato attraverso l’utilizzo di specifiche griglie di lettura, così da permettere una sintesi delle principali occorrenze emerse. Di fatto, l’analisi qualitativa dei testi consentirà ai ricercatori di ricostruire il significato dei differenti percorsi di fruizione messi in atto dai consumatori, approfondendo allo stesso tempo le molteplici modalità di approccio ai brand che essi hanno dimostrato di saper utilizzare.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11697/24217
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact